Sconto 2° Prodotto: 10%
Sconto Carrello: 10%
Sconto Giardinaggio: 10%
Spedizione: € 6,10/ordine
Spedizione Gratuita: € 40,00
Consegna 3-5 giorni lavorativi

Mauro Panzarola

The

Blog

Quanto ci mette a crescere un Cocomero

Orto

Il Cocomero germina generalmente 8-10 giorni dopo la semina.

La temperatura ottimale per la germinazione è compresa tra valori che vanno dai 25 ai 28 °C, la minima tollerata è di 15 °C.

Successivamente i tempi della sua crescita dipendono soprattutto dalla temperatura ambientale, che non devono mai scendere a valori inferiori ai 12 °C.

Il Cocomero può subire danni già ad una temperatura di 8 °C.

Per questa ragione, se non è adeguatamente protetto, se ne sconsiglia vivamente la semina in pieno campo prima della seconda metà del mese di Marzo nelle Regioni meridionali e prima della metà di Aprile in quelle centro-settentrionali.

In alternativa, se si vogliono ottenere raccolti anticipati, essa deve avvenire in ambiente protetto iniziando a fine dell’Inverno.

Poichè le numerose varietà hanno esigenze diverse in fatto di clima e di terreno, scegliendo le più idonee la coltivazione del Cocomero è possibile in tutta Italia in pianura ed in collina.

Vi sono varietà di Cocomero a maturazione tardiva, il cui ciclo dura 4-5 mesi ed altre a maturazione media, che possono rimanere in campo 3 mesi o poco più.

Negli ultimi anni sono state selezionate anche alcune particolari varietà precoci, che vengono coltivate in ambiente protetto, cioè in serra o sotto un tunnel di plastica trasparente; queste maturano in 40-50 giorni e vengono perciò chiamate quarantine o cinquantine.

 

Conclusione

PER SAPERNE DI PIÙ
COME FARE PER OTTENERE UN RACCOLTO PRECOCE
Se si desidera ottenere un raccolto precoce, si deve anticipare la semina, che in questo caso va fatta in ambiente protetto. Si può procedere come segue: 1) a Febbraio si preparano alcuni vasetti (1 per ogni pianta che si desidera ottenere) del diametro di 8 cm, riempiti con un buon terriccio. All'interno di ognuno di essi si mettono 1 o 2 semi; 2) si collocano i vasetti in un cassone non riscaldato, cioè in un letto freddo, dove le piantine germineranno protette dalle basse temperature esterne; 3) nella seconda metà del mese di Maggio si effettua il trapianto delle piantine nel campo dove termineranno il loro sviluppo, sistemandole alle stesse distanze consigliate per la semina. Questa operazione viene anche chiamata messa a dimora.

Testo Copyright © mauro.shop Ogni sua riproduzione è vietata, tutti i diritti sono riservati.

 

Chi ha letto questo Articolo, ha letto anche:

Share This