Piante e luce: perchè per le piante, la luce rappresenta un fattore di crescita indispensabile per poter svolgere le proprie funzioni vitali?

Le piante, come tutti gli organismi viventi, per poter svolgere le proprie funzioni vitali, hanno bisogno di energia

Tale risorsa proviene direttamente dal Sole, che irradia sulla Terra la luce ed il calore necessari per riscaldare le acque ed il terreno e, con questi, tutti gli essere viventi.

Per le piante, in particolare, la luce rappresenta un fattore di crescita indispensabile.

Tant’è vero che nelle grotte ed a profondità superiori ai 150 m, dove essa non riesce a penetrare, non sopravvive alcun vegetale.

 

Quali sono le funzioni che la luce svolge sulle piante?

La luce è un fattore indispensabile per la vita vegetale. Le principali funzioni da essa svolte in rapporto allo sviluppo del verde, spontaneo e coltivato, sono presentate qui a seguire.

 

Determina la crescita delle piante

La luce determina la crescita delle piante fornendo loro l’energia necessaria.

Ciò avviene attraverso un processo chimico, la fotosintesi, che si verifica nelle foglie grazie alla presenza in esse di una sostanza di colore verde, la clorofilla, il cui nome significa, appunto, “foglia verde”.

Nel corso di tale processo si attua la trasformazione di 2 sostanze semplici, l’acqua (che viene assorbita dal terreno attraverso le radici) e l’anidride carbonica (che viene assorbita dall’aria attraverso le foglie), in uno zucchero, il glucosio.

Contemporaneamente la pianta libera ossigeno nell’aria.

 

Determina la forma ed il colore delle piante

Il fusto e le foglie si sviluppano in modo regolare soltanto se crescono in un ambiente luminoso.

Anche la produzione della clorofilla, che dona alle foglie il caratteristico colore verde, avviene solo in presenza della luce.

In un ambiente buio, infatti, le foglie rimangono bianche ed il fusto si allunga in modo eccessivo a ritmi veloci perchè si protende alla ricerca della luce; in corrispondenza dell’apice si piega a uncino.

Questo complesso di fenomeni, interessante le piante che non ricevono abbastanza luce, prende il nome di eziolamento.

 

Permette alle piante di orientarsi nello spazio

Il fusto, come si è già avuto modo di dire, si dirige verso la fonte principale di luce.

Generalmente, poiché la luce solare, anche se si diffonde in tutte le direzioni, viene prevalentemente dall’alto, i fusti delle piante presentano un orientamento verticale.

 

Permette alle piante di orientarsi nel tempo

Esse, infatti, riconoscono l’alternarsi delle stagioni dalla diversa durata della notte.

Nelle regioni dal clima temperato la notte è breve in Estate e lunga in Inverno.

La maggior parte delle piante che vivono in questi climi fiorisce in Primavera-Estate, quando la durata della notte è inferiore a 11 ore e sono più numerose le ore di luce (piante longidiurne).

È il caso del Melo, del Pesco, della Cipolla, della Carota e della maggior parte degli Ortaggi coltivati in Italia.

Sempre nelle Regioni dal clima temperato, altre piante, come la Soia ed il Crisantemo, fioriscono invece in Autunno, quando la durata della notte è maggiore (superiore in genere alle 13 ore) e sono meno numerose le ore di luce.

Esse vengono chiamate per questa ragione brevidiurne.

 

Quali sono le piante che amano il sole?

Molte specie prediligono un’esposizione soleggiata: per questo motivo vengono chiamate piante eliofile, cioè “che amano il sole”.

Di questa categoria fanno parte quasi tutte le piante da frutto e gli ortaggi.

 

Quali sono le piante che amano l’ombra?

Altre specie incontrano condizioni migliori di crescita in un ambiente dove non giunge la luce diretta del sole: vengono perciò chiamate piante sciafile, cioè “che amano l’ombra”.

Tra gli ortaggi e le piante da frutto non vi sono specie propriamente sciafile.

Tuttavia diverse piante da orto tollerano una posizione in ombra parziale.

Alcune, per esempio il Rosmarino, possono crescere bene anche in piana ombra.

Altre ancora, come lo spinacio, hanno uno sviluppo migliore se durante la stagione calda vengono ombreggiate da altre piante più alte.

Questa posizione, infatti, impedisce un’eccessiva traspirazione, che potrebbe provocare l’appassimento.

 

Conclusione

CITAZIONI
La luce fornisce alle piante l'energia necessaria alla crescita e ne determina forma e colore.

 

Fotografia e testo Copyright © mauro.shop Ogni sua riproduzione è vietata, tutti i diritti sono riservati.

Questo Articolo contiene alcuni link d’affiliazioni, tramite i quali, potrei ricevere una commissione per gli acquisti effettuati tramite questi collegamenti.

Le tecniche di coltivazione

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow

Segui tutti aggiornamenti nei Social Network

O iscriviti alla Newsletter mensile!

Share This